pirlavagando

vacanza a Lanzarote

 

VACANZA A LANZAROTE

Quando ero ancora fidanzato e non ancora sposato…. io e la mia attuale consorte decidemmo di fare un viaggio a Lanzarote.

Scegliemmo quella meta, così  a caso, girando il mappamondo… In realtà uscì Whichaway Camp in Antartide, ma avevamo già la valigia piena di costumi  e allora pur di non rifare la valigia scegliemmo questa bellissima isola delle Canarie. Ci affascinò molto l’idea di questa isola vulcanica e soprattutto era ancora poco turistica ( parlo già di venti anni fa). Insomma convincemmo anche mia sorella e il suo fidanzato ( che poi sarebbe diventato suo marito) a farci compagnia e prenotammo il viaggio in aereo..

primo viaggio in aereo.

E  quello fu il mio primo viaggio in aereo per me… e quindi ero emozionato e felice come un bambino che aspetta un uovo di pasqua con la sorpresa….perché dicono che la novità a volte fa paura ma alcune novità mettono allegria, fanno vivere meglio, sorridere alla vita e svegliarsi alla mattina  con più voglia di vivere.

Durante il viaggio l’hostess ci fece vedere come eventualmente evacuare l’aereo in  caso di emergenza. Non si capì di quale tipo di evacuazione parlasse….

Secondo me lo fanno appositamente  veloce per confondere qualcuno… Invece di mettere la maschera ossigeno, indossare il sacchetto per il vomito.

E poi il comandante:” Attzinestamovaggindoallavelocitadediottocentoometriallora, la temperaturasternaèdimenoentagradi, trapococederemoperl’atteraggio,”.

E poi l’applauso al comandante. Si gli italiani fanno l’applauso quando l’aereo atterra …Ho visto anche una fila davanti fare la ola e ballare il limbo con le hostess.

Stava per iniziare la nostra vacanza a Lanzarote.

Sul pullman, nel trasferimento dall’aeroporto all’hotel si presentò la capa animatrice Jessica con la acca aspirata in fondo. Ci spiegò che all’arrivo all’hotel ci avrebbero consegnato le chiavi del  bungalow ( ad ognuno le sue)e poi consegnata la tessera club ( ad ognuna la sua). Altro applauso.

Usciti dall’aeroporto ci siamo diretti verso l’hotel che ci ospitava.

Era un bellissimo hotel con molti bungalows. C’erano due piscine, tra l’altro tutte e due piene d’acqua, quindi la scelta era facile. Mi ricordo che al mattino mi alzavo presto e nuotavo: una vasca in una piscina e una nella seconda…Poi mi avvicinavo al ristorante a fare colazione e per la prima volta nella mia vita, mi avvicinai alla colazione salata: uova,bacon,toast, succhi di frutta… E poi il burro. Cioè prendevo sempre il burro monouso per spalmarlo sul toast e poi per la pigrizia non lo facevo…A fine vacanza l’uomo del Burro mi guardò male…

Alle 11.30 apriva il ristorante per il pranzo e noi e sette Giapponesi  ( senza Biancaneve)  eravamo già pronti dietro alle porte scorrevoli pronti ad assaltare i tavoli.

Altro che’Isola dei famosi’, per noi era ‘L’isola dell’ingordigia?’. Tutta colpa del vulcano che con il suo sbuffare alimentava la fame. Io guardavo con aria di sfida i Giapponesi  e stavo in già in posizione di partenza. Al via correvo verso il tavolo e poi diretto al buffet dei primi. Se per caso venivo sorpassato da un avversario, mio cognato era l’addetto allo sgambetto e mia sorella, eventualmente alla spintarella da dietro.

Finalmente dopo il pranzo ci potevamo godere l’aria salubre dell’oceano che , grazie al venticello, arriva fino a noi. Il clima era accogliente. Faceva caldo ma non troppo…

Come poter stabilire il livello di calura?

Se a torso nudo non ti sudano le ascelle, vuole dire che non fa tanto caldo…..

relax al mare
in posa relax
sulle spiaggia di Lanzarote
quanto abbini la maglietta al color della sabbia
palma a Lanzarote
baci sotto una palma
coppia in ballo
a Lanzarote si danza e si sorride
paesaggio Lanzarote
abbracciarsi sulle spiagge di Lanzarote
paesaggio vulcanico Lanzarote
seduti con il vulcano alle spalle

Girare per Lanzarote

I paesaggi dell’Isola sono meravigliosi. Mi ricordo il viaggio per salire sul vulcano Timanfaya.. Salimmo a bordo di un autobus. Io che so guidare gli autobus, ho avuto per alcuni momenti timore che l’autista affrontasse il percorso,diciamo così, con troppa disinvoltura…Arrivati su in cima però è entusiasmante.

Non ero mai stato vicino ad un Vulcano attivo e tanto meno visto cuocere carne su un barbecue naturale. Davvero ottima.

Il paesaggio, ma che te lo dico a fare, sembrava lunare. I turisti sembravano tutti attoniti e increduli. Un Norvegese mi si avvicinò e mi chiese se conoscessi il trucco di come potesse uscire il calore da quel foro li… Gli risposi che i trucchi non si devono vedere..

Girare per l’isola con un auto noleggiata è fantastico. Sembrava davvero di girare il remake di “Thelma e Louise” ( il film di Ridley Scott del 1991). Solo che invece della Ford Thunderbid, avevamo una Renault Twingo. Abbiamo girato l’intera isola e visto la grotta Cueva de los Verdes. Era dai tempi delle medie che non vedevo una grotta ( in Italia a Toirano) e sono rimasto molto affascinato.

Dietro di me il turista Norvegese mi chiese dove stesse il trucco…..

Al ritorno dalla vacanza a Lanzarote, sull’aereo di ritorno vidi il turista Norvegese  che cercava la valigia scomparsa. Sicuramente c’era un trucco.

Va beh…. hai mai pensato di fare una vacanza a Lanzarote?

A presto,

Gianluca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *